attrezzi chirurgici

Un gruppo di ricerca italiano sta cercando una via alterativa ai trattamenti antirigetto che “abbattono” il sistema immunitario e favoriscono infezioni e tumori.

In un futuro non troppo lontano per le persone che hanno subito un trapianto potrebbe essere possibile evitare tutti gli effetti indesiderati della terapia con farmaci immunosoppressivi.

Leggi articolo

FacebookTwitterGoogle+LinkedInAOL MailBlogger PostGoogle GmailYahoo MailCondividi

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


otto + = 11

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>